Web Writing

Web Writing

Agile guida alla scrittura per il web

Il web 2.0 permette a chiunque, in pochissimo tempo, di pubblicare online ciò che vuole.

È semplicissimo: basta avere una tastiera e un accesso a Internet e il gioco è fatto. Come fare, però, a creare un testo che non sia un semplice segnaposto nello sconfinato tumulto degli altri testi che affollano il web? Come distinguersi e produrre qualcosa di rilevante, unico e perfetto per il tuo pubblico? Qualcosa che lo incuriosisca, lo attiri sul tuo sito e lo trattenga lì?

In altre parole, come si scrive un testo per il web?

Scopriamo insieme alcuni principi che è bene tenere a mente quando ci si accinge a scrivere un testo che verrà fruito online.

Scrivere per un lettore preciso

Il web writing è user oriented

L’utente è il centro dell’intero processo di scrittura e condiziona non solo gli argomenti che andremo ad affrontare ma anche lo stile e il tono con cui li esporremo.

In generale, bisogna tenere presente che la scrittura per il web tende ad avere uno stile conversazionale, che miri a instaurare un rapporto con il lettore, facendo leva su meccanismi empatici di identificazione. Il testo è pensato perché il lettore possa riconoscersi in esso, comprenderlo e condividerlo sia a livello contenutistico che linguistico.

Linguaggio

Chiama le cose con il loro nome: non avere paura di essere troppo tecnico o preciso. I tuoi lettori parlano la tua lingua e se sono sulla tua pagina è perché sono interessati a quello che dici. Sii preciso e chiaro e, soprattutto, comunicativo. Parla di ciò che conosci e fallo in modo rilevante, fai in modo che il tuo utente guadagni qualcosa dalla lettura, che si tratti di una nuova informazione o di un’emozione. Evita sempre stereotipi, frasi fatte e testi ripetitivi privi di uno scopo preciso.

Forma

Sicuramente hai già sentito parlare di storytelling, e per una buona ragione: le storie hanno da sempre un potere di seduzione e affabulazione senza confronti.

Se i tuoi contenuti si prestano ad una trattazione in forma narrativa, allora devi sfruttarla: organizza i tuoi concetti in una storia semplice e magnetica, con cui i tuoi lettori possano identificarsi facilmente e lasciarsi trasportare.

Scrivere per uno schermo

Il web writing deve tenere conto della modalità di fruizione

La lettura a schermo è particolare e condiziona il modo in cui gli utenti leggono i tuoi testi: essi tendono, infatti, a scansionare più che leggere per intero i testi su schermo, scorrono la pagina velocemente, seguendo un percorso di lettura non lineare.

Diventa quindi di fondamentale importanza imparare a strutturare i propri contenuti in modo che il messaggio arrivi all’utente e non si perda in mezzo ad una massa oscura di parole.

Struttura

La struttura più efficace nel web writing è quella della piramide rovesciata.

Le nostre conclusioni dovrebbero sempre essere in testa al pezzo, per permettere al lettore di capire subito di cosa stiamo parlando e dove vogliamo andare a parare. Il corpo del testo andrà suddiviso in paragrafi autonomi e autosufficienti, ciascuno dotato di un titolo e un sottotitolo esplicativi, con le parole principali ben evidenziate e visibili ad un primo sguardo.

Lunghezza

Get rid of half the words of each page, then get rid of half of what’s left.

Steve Krug

La lunghezza di un testo per il web è una misura relativa e fortemente condizionata da due fattori: la quantità di informazione che si deve veicolare e il medium con cui lo si pubblicherà.

In generale è bene evitare sia testi troppo lunghi che troppo brevi. Il nostro obiettivo è di catturare e mantenere l’attenzione dei nostri lettori, senza annoiarli né confonderli con messaggi incompleti. Chiarezza e sintesi sono parole chiave del Web Writing.

Quindi, quante parole dovresti utilizzare per esprimere un concetto?

Esattamente il numero necessario, non una di più e non una di meno. Eccedere nelle ripetizioni per evidenziare un concetto può portare al controproducente effetto nasconderlo.

Sii breve, descrittivo e sfrutta le parole chiave.

Scrivere per un motore di ricerca

Il web writing deve pensare in funzione della SEO

Manca in questa sede lo spazio per approfondire le tecniche di scrittura SEO, ma occorre farne almeno una breve menzione. Per produrre un testo che risulti efficace per il web è infatti indispensabile conoscere quantomeno i rudimenti della Search Engine Optimization.

Il linguaggio SEO raggruppa quelle strategie volte a migliorare il posizionamento di un sito nelle ricerche sul web. Vediamo insieme quattro piccoli accorgimenti da non dimenticare:

  1. Cura i contenuti
    I tuoi contenuti devono essere originali, aggiornati e grammaticalmente corretti.
  2. Usa correttamente gli elementi testuali e i metatag
    Utilizzare in modo coerente i tag dei titoli (seguendo la loro gerarchia) e i metatag. Evita di ripetere continuamente lo stesso testo o di usare parole ambigue, generiche o imprecise.
  3. Fai particolare attenzione alle parole chiave
    Trova una parola chiave perfetta per il tuo testo e circondala di un numero contenuto di altre parole correlate, che portino alla pagina altri utenti potenzialmente interessati. Evita anche in questo caso eccessive ripetizioni: i motori di ricerca considerano qualitativamente inferiori, se non addirittura spam, le pagine che ripetono ossessivamente le stesse parole chiave.
  4. Crea URL leggibili
    Fai in modo che l’URL delle tue pagine sia una stringa leggibile e dotata di senso. Evita sequenze irrazionali di lettere, numeri e simboli.

Riassumendo, scrivere un testo per il web significa creare dei contenuti che tengano sempre presenti tre fattori fondamentali:

  • chi leggerà questo contenuti
  • il dispositivo su cui li leggerà
  • il motore di ricerca che permetterà al lettore di trovarli

Fai di questi punti di riferimento la tua forza e iniziare a scrivere!

Commenti