BRAND REPUTATION ONLINE definizione e utilità

Capire e monitorare cosa viene detto online della propria azienda è un aspetto fondamentale che ogni brand deve tenere in considerazione. Ciò permette di comprendere se l’azienda sta seguendo la strada giusta a livello di marketing, comunicazione e di prodotti e servizi proposti. Vediamo insieme la Brand Reputation Online nella sua definizione e utilità.

Cos’è la Brand Reputation Online

Con il termine Brand Reputation Online si intende l’insieme delle opinioni e delle considerazioni di cui un marchio gode sulla rete. Nel corso del tempo questo parametro può variare ed è necessario monitorarlo costantemente. Basti pensare che prima di compiere un acquisto o di intraprendere un’attività collaborativa, un cliente si informa sempre sulla validità dell’azienda. Se le opinioni sono negative, di conseguenza il cliente non proverà nemmeno ad informarsi maggiormente. Questo aspetto basta per far capire l’importanza della Brand Reputation Online.

Per monitorare al meglio questo aspetto vanno identificate e messe in atto strategie marketing volte ad aumentare la reputazione del brand e a gestire correttamente situazioni di crisi.

Come gestire la Brand Reputation Online

L’identità che l’azienda porta con sé è variabile nel tempo e soprattutto nel web si può muovere con una velocità molto alta. E’ importante capire e scoprire quali sono i sentimenti dei clienti per andare ad attuare delle strategie volte a migliorare la visibilità. Per questo motivo alcune attività fondamentali possono essere :

• Contrastare le voci negative e immotivate.
• Amplificare le opinioni dei clienti soddisfatti.
• Sminare le possibili critiche.

Certo, di base un’azienda deve svolgere quelle attività volte a non far parlare male del proprio marchio. E’ importante offrire prodotti e servizi di alta qualità, garantire ai clienti un’assistenza puntuale ed efficace tramite la Customer Care e Customer Satisfaction. Adottare una comunicazione one to one con il cliente in modo da fidelizzarlo – Landing Magnet e Landing Nurturing.

Come monitorare la propria reputazione

Bisogna svolgere un lavoro di monitoraggio continuo nel tempo per controllare la propria reputazione . Si tratta del Brand Reputation Monitoring. La rete mette a disposizione differenti piattaforme e Tool che le aziende possono utilizzare per svolgerequest’importante attività. Tra i più importanti:


Google Alert, strumento gratuito offerto da Google. Grazie all’inserimento del nome dell’azienda come parola chiave si può capire la propria reputazione.
Hootsuite e Tweetdeck, utili per Twitter.
Mention, vantaggioso per seguire le citazioni.
Tagboard, comodo per raccogliere i differenti post derivanti dalle piattaforme social e caratterizzati da un hashtag.

Altra cosa utile è stilare un rapporto mensile di seguito all’analisi fatta per la Brand Reputation Online. Da qui si può avere ben chiara la reputazione del brand e si può agire per contrastare brutte recensioni e per risaltare quelle positive. Ti permette di mettere in atto tutte le strategie fondamentali velocemente per innalzare la reputazione del marchio.

Creare una strategia

Ogni azienda deve stilare una vera e propria web strategy dedicata alla propria reputazione online che preveda le azioni da attuare. Vi sono modalità necessarie da svolgere come creare contenuti inediti con un corretto copy e visual volti ad aumentare l’identità del marchio. Allo stesso modo agire immediatamente sui commenti e post che mettono in cattiva luce il brand arginandoli e innalzare i commenti positivi.

Vendere correttamente i propri prodotti e servizi è essenziale, ma anche prendersi cura del proprio cliente lo è. Anzi, se un’azienda lo fa correttamente sta muovendo importanti passi per aumentare positivamente la propria reputazione riuscendo anche a differenziarsi e a risultare migliore rispetto ai propri competitor.

Commenti